Di cosa parliamo quando…

Cosa pensi al mattino?

Lei? Lui? Un aeroporto?

Cosa pensi alla notte?

Lei? Lui? Un camino?

La pioggia grigia finalmente

Le siepi serrano i verdi

Baveri alti e spalle indurite

Qualcuno che si dà calore

Col fumo di una sigaretta:

Nelle strade si affollano

le menti delle cose da fare

Gli sbirri in divisa

Voi altri in borghese

E La vita reclama

A Gran voce

lo scalpo del giorno

Mentre cammino

ho il passo del boia

E un libro di poesie

Sul fondo della tasca

Mi cade una frase

Dall’orlo delle labbra

Poi un’altra e

poi una foglia che

Regala il suo volo

A chi non può vedere

Ché così è l’amore:

il contrario esatto

Di una oscura preghiera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

Onda Lucana

che la pecora sia sempre con Voi!!

Antalgica Poetica

L'essenziale è invisibile agli occhi ... ed anche al cuore. Beccarlo è pura questione di culo

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

Domenick Style

Love and Society Life

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

Onda Lucana

che la pecora sia sempre con Voi!!

Antalgica Poetica

L'essenziale è invisibile agli occhi ... ed anche al cuore. Beccarlo è pura questione di culo

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: