Lotta di classe (l’anarchia del potere)

Mi piace quando mi dici che mi vuoi bene
Perché anche io te ne voglio di molto
E anche perché diciamocelo: è il minimo sindacale…
Ma comunque si può tirare avanti fino a fine mese
E tirarci fuori delle allegrie con un po’ di fantasia
E regalarsi qualche giorno di ferie in qualche libro
e un po’ di malattia mal retribuita
Siamo rimasti in non molti ormai
operai dei sentimenti, ma resistiamo.
Se dovesse arrivare una lettera dai sindacati
A te indirizzata con parole minatorie
Tu Non preoccuparti – dormi serena!
Falliranno ancora questa.
L’ ennesima lotta di classe.
L’ultima che ci è rimasta.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: