Un fiore.

Dal fondo della notte

ho colto fiore

dai petali d’asfalto

che diritto hai di cogliermi?

Mi ha domandato

non ne ho idea

ho risposto .

volevo fare

qualcosa di bello.

e adesso morirò

mi ha sussurrato.

le tue mani odorano di morte

ha rincarato.

un gorgo di fuliggine

si è inceppato in gola.

cogliere, è contemplare.

fare è distruggere.

hai affermato la tua forza

ed hai distrutto

avessi sorriso alla mia vista

sarei stato tuo per sempre.

voi umani, siete così stupidi

ha concluso.

Vuoi dire che amare

è contemplare il mondo

attendere che le cose accadano?
Non voglio dire niente
ma impara a volerti bene
hai molto da imparare-
Ero triste.
Sii pure triste, ma sappi

che nell’universo

esistono meraviglie sconfinate

e tu ne sei parte.

Non cogliere fiori

tu sei tutti i fiori.

Forse ho capito…
Non credo.
Forse non so niente.
Ecco, sei sulla buona strada.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Per boschi e contrade

Prodotti naturali di terra lucana

comehofattoanonpensarci

idee, progetti e suggerimenti per vivere più felici

miriammessina

Vivo e scrivo sulla splendida isola d'Ischia

ENDangered Peoples News

We must talk about it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: