le tre metà

è per metà un aborto

per metà pensiero

per metà sconosciuta

porta con sé ogni cosa
questa poesia

nella lingua acerba del mattino

questo blocco di marmo

la notte che ha mano fine

gli darà una forma

senza che me ne accorga

come ogni volta

come quella volta, d’Estate

mentre mi parlavi del futuro

mentre abbracciavo tua sorella

Mi stai ascoltando? Mi chiedesti

con quel sorriso di

mandorle bianche e di pesca

certo, ti risposi, ma non con le orecchie
ti risposi, indicando i miei calzoni
cresceva la felicità nei pantaloni
ridesti e arrossisti rassegnata

mentre la notte sotto ai vestiti

scolpiva parole

con mano più ferma del mattino
quando certe parole

paiono sempre

un poco irraggiungibili
come adesso che stento

a chiamare poesia

il sentimento del passato.

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

Federico Cinti

Momenti di poesia

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: