Acqua di Marzo

Acqua di Marzo
lava il cemento
come l’acqua di Giugno

-malinconia dell’inizio-

eppure una follia
echeggia sul fondo,
qualcosa di vecchio
ha varcato la soglia
d’ un’altra Primavera

“scoparso il freddo,
sparito il gatto
davanti al portone.
Non serve un motivo
per stare vicini”, cosi:

la mia ombra mi parla
al riparo dal sole

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

Federico Cinti

Momenti di poesia

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: