Autunno 06

Autunno:
attesa di cose che cadono
ho visto:
piantare parole nuove in collina
hai detto:
cresceranno in tempo
per vederle ardere al sole
in Estate:
nessuno mai si chiede
chi se ne prende cura
nel frattempo:
la buona musica
germoglia tra le foglie
lontano dalle spiagge:
legno pietra e distanze
cantano inni per le strade.

Intuizioni felici

Intuizioni felici

mi disse che ero fragile, subito
dopo avermi dato dell’insensibile.
poteva starci, avrei detto lo stesso
se avessi avuto i suoi occhi
ero quello che ero
ma poi cominciai a ridere
senza disperazione negli occhi
si spaventò – anche questo
lo dicevano gli occhi-
capì che l’amavo ma anche che
senza di lei avrei potuto resistere
almeno quindici vite
senza dare troppo di matto
questa e poche altre verità
fanno scattare la molla del desiderio in una donna
ma io me andai per sempre
non avevo voglia di giocare.

“A volte abbiamo intuizioni felici
che ci rendono un poco infelici
ma mai una intuizione infelice
che ci abbia mai reso felici.”

Questo le scrissi nell’unica lettera
che sia stato in grado di scriverle.

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

Federico Cinti

Momenti di poesia

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: