Chi sei?

Penso in continuazione al peccato originale. Quello vero, dico…
Ovvero, il fatto di essere nato in una società ipercapitalista ed oltremisura consumista.
Penso di essere il prodotto perfetto dei miei padri. Cinico senza saperlo. Spietato per definizione. Affamatore di popoli. La prova risiede nel fatto che nonostante contribuisca fortemente ad affossare il mondo, riesca a giusticarmi e a considerarmi, tutto sommato, una persona buona e in qualche limitata misura, anche giusta.
Penso in continuazione anche a te.
Che rappresenti la bellezza di questo mondo. E anche tu sei atroce e spietata ed egoista. E anche tu, ti consideri una persona buona. Mi chiedo spesso come si misuri il valore di un uomo e non so trovare una risposta esaustiva. Non avendo un dio, non temo il suo giudizio, ma nemmeno quello degli uomini. Ciò che la coscienza suggerisce è una abdicazione istantanea. Soffiano venti sinistri. Venti di guerra. Stamattina mi sono svegliato con una certa angoscia.
Ho sognato la guerra. Era una cosa naturale, uccidere. Imbracciare un fucile. Da che parte stare? Perché?
Certo difenderò i miei cari e la mia vita, senza usare l’intelletto, ma quando mi sveglierò dal non pensare, cosa accadrà?
Sembra la tipica situazione di quando non avendo il coraggio di lasciare la persona, una volta amata, la costringi subdolamente a fare il primo passo. Cose che non mi appartengono.
Io scrivo poesie perché lo so fare.
Cammino perché è nella mia natura.
Penso perché non posso farne a meno.
L’insensatezza di questa vita è palese.
Quando non si crede a niente al di fuori della natura non puoi fare altro che porti domande a cui non avrai risposta, interrogarti, e agire secondo coscienza sapendo bene, però, che non si è mai nel giusto. Qualsiasi cosa si faccia, apre infinite possibilità future, alcune pacifiche e armoniose, altre dissonanti e terribili.
Questa è la nostra natura. Mai nel mezzo delle decisioni. Un giorno sarà il bene, altri sarà il male a guidare le mani. Altri ancora sarà la buona intenzione finita male, ad aspettarci alla fine della strada.
Tutto è oscuro. Bisogna essere pronti al peggio. Chi agisce nel nome della verità e della giustizia non potrà che operare il male. Ogni certezza fonda le sue radici nell’indeterminatezza. Io temo i giusti perché non hanno cuore, Temo i violenti perché vivono nel terrore. Ascolto i dubbiosi perché hanno il dono del pensiero. Io sono tutto. Io sono nessuno.
E tu, Tu, ti sei mai chiesto chi sei?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

comehofattoanonpensarci

idee, progetti e suggerimenti per vivere più felici

miriammessina

Vivo e scrivo sulla splendida isola d'Ischia

ENDangered Peoples News

We must talk about it

stare senza mutande allunga il pene

stare senza mutande aiuta ad allungare il pene?si perché...

THE MESS OF THE WRITER

"SAPERE TUTTO DEL NULLA E NULLA DEL TUTTO." [If you're not italian, you have the possibility to translate all the articles in your own language, clicking on the option at the end of the home page of the blog]

UNDA

"Fai della tua vita una poesia!" ... "Fa ca viata ta sa devina o poezie!" (Pino Ferroni)

Povertà e Ricchezza

Racconti, novelle, narrativa, autore, fantasy, girls, amore

comehofattoanonpensarci

idee, progetti e suggerimenti per vivere più felici

miriammessina

Vivo e scrivo sulla splendida isola d'Ischia

ENDangered Peoples News

We must talk about it

stare senza mutande allunga il pene

stare senza mutande aiuta ad allungare il pene?si perché...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: