In a sentimental mood

La mia vita sentimentale assomiglia sempre più ad un bicchiere di birra sudato, ad una poesia dadaista, a certi aborti clandestini, a certi fiori nati e appassiti fuori stagione senza che nessuno se ne sia mai accorto. Comincio a dubitare di essere davvero me stesso, dubito della mia esistenza fisica. Comincio a vedermi come una entità spettrale: un ectoplasma che attraversa la materia senza lasciare traccia di sé, al netto di qualche ricordo nato già sbiadito. Se davvero sono stato io, sono stato un altro a cui adesso non so più parlare. Quale consolazione: il sole, la strada e l’animale. Sudare per i monti come un randagio, andare imbestiato dalla grazia, dalla fame di bellezza, dalla sete, dalla vertigine di un uomo che per non saper trovare posto sulla terra imita la danza dell’universo. Sono caduto spesso. Cado. Attraverso la folla come uno sconosciuto. Estendo i pensieri fino a non pensare. Vado cadendo come ubriaco da una carezza all’altra e quella voce di un poeta russo che ritorna al cuore come un’aritmia mi dice:

provo ad amare: eppur questo non basta… 

Provo ad andare: eppur questo non basta…

Allora dico: io amo. Io vado.

E tutto si fa luminoso 

Ma anche la luce cede il passo alla tenebra

Ma anche la tenebra ha nostalgia della luce

Fraternizzo con l’ombra e mi innamoro del sole.

Lo stesso amore che fa cantare di notte

Quando tutti quanti dormono il sonno dei giusti

Ed io sento nella notte una nota sbagliata

E me ne innamoro come un ragazzino

Disperatamente per tutto il tempo non necessario

Mi innamoro come amo le cose rotte

Al pari del sole e di certi occhi 

Dell’aria di casa e di una sconosciuta

Dei fiori morti e dei vivi

Senza compromessi

Tra il dentro e il fuori

Ho preferito l’ altrove

Che poi vuol dire tutto:

Tranne me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

Domenick Style

Love and Society Life

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

Riccardo Fracassi

" Non lasciare che gli altri scrivano la storia della tua vita "

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

- Radical Ging -

Tempo riposato Tempo guadagnato

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

Domenick Style

Love and Society Life

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: