Breve poesia dell’amore che vai

Amore che vai
e qualche volta vieni
tu vai, tu vai, tu vai,
ché se non vieni
è meglio che vai
Amore che vai
Va’ e non ti voltare
continua ad andare
e non mi chiamare
ma spera che io sia più buono
se mai ti venisse voglia
un giorno, di tornare.
Amore che vai
non mi aspettare
cammina e non mi parlare
Il mio cuore è in affitto
e sa ricordare
perdersi e perdere
abbandonare

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere dieci volte al giorno

Medicina, Cultura, e Legge

Articoli su medicina, cultura, e materie legali. Autore Stefano Ligorio

IL CANTO DEGLI OCCHI

Possiedo il canto degli occhi, possiedo il profumo della dolcezza!

Per boschi e contrade

Prodotti naturali di terra lucana

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: