Salito sulla montagna

Salito sulla montagna

mi ricordai la volta che ti dissi

che volevo guardarti

in-coscientemente

e feci il gesto di aprirti le gambe

e facemmo l’amore

poi ci guardammo addosso

come mortai abbandonati

qualcosa diceva di piangere

senza tristezze ma

nessuno lo fece

oggi sono salito sulla montagna

e lì ho pianto

non la fatica né la soddisfazione

ma di gratitudine al sole

asciugate le lacrime

le altre cime più in basso

e più sotto il paese

e nessuno sapeva

ho gettato uno sguardo

di nuovo incosciente

in mezzo alla valle

ho guardato a fondo

la case le cose

qualcosa si è aperto e

ho rifatto l’amore

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

Federico Cinti

Momenti di poesia

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: