Spesso al sera

Spesso al sera
distillo le poesie di Lorca
dentro lascio a macerare:
il tuo sguardo di quando mi vedesti arrivare
e qualche fantasma incontrato per le notti.
Berremo il tutto quando avremo sete.
Fuori papaveri e bitume
separano i pensieri dai palazzi
dentro tre o quattro rifiuti
separano i palazzi dalla carne
in camera una overture di Wagner
spinge contro le pareti
come una coppia di solitudini vergini
che scopano la prima notte di nozze
verrebbe da ballare
sul passamano delle scale
sul cordone ombelicale
e sul taglio dello sguardo
della mia nuova vicina
che ha due occhi verdi
affilati come i cocci di bottiglia
delle serate più felici e
che se fossimo più in centro
sarebbero smeraldi…
E nessuno sano di mente
avrebbe da ridire.

A.A.A. Offresi specialista nel settore dei sogni

Stamattina ero nudo
dietro la tenda della camera da letto
da dove traspare la balconata
da dove si vede il mondo
che poi è il palazzo difronte
che poi è abbastanza per uno appena sveglio,
al mattino sono un foglio di carta
appallottolato dai sogni e
cerco di distendermi alla luce
come un ferito
della grande guerra della notte
e anche stanotte ho sognato una donna
che mi guardava di sottecchi
tra un monito e un sorriso
e anche stavolta me ne sono andato
accostando la porta dello studio con gentilezza
per non disturbare e non creare imbarazzo
per non sentirmi dire di non fare il pazzo…
Nei sogni so essere un vero gentiluomo
ho parecchia esperienza nel settore.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

Medicina, Cultura, e Legge

Articoli su Medicina, Legge e Diritto, ma anche Aforismi, Riflessioni, e Poesie. Autore Stefano Ligorio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: