Quasi Mai 20-04-2022

Alla fontana romana

Al cavalcavia

Ai gelsomini

Alle pietre paciose

All’allegria

Alla bottiglia vuota

Alla morte

Alla lucertola

Al salto dell’acqua

All’oleandro

Arriva la parola

E non torna indietro

E come una breccia

Nel tempo La corsa

si è fatta sentimento

Oggi piangono anche le sedie

Che ci hanno visti diventare qualcosa

Di molto diverso dalle aspettative

E quindi scomparire

per qualcuno o per tutti

a seconda che.

E come riflessi all’imbrunire

In autostrada

Abbiamo preso molti abbagli

Qui ogni cosa è guadagnata

Le domande si perdono

Nel calcestruzzo

scorticato dallo iodio

E i nostri ferri ossidati

Non scintillano

come un’idea di spada ardita

Ma sottili e rosse come corde

Di una sola nota

Cantano al vento la canzone

Delle cose che passano

E non tornano…

E non tornano

E non tornano

quasi mai.

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

Federico Cinti

Momenti di poesia

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: