Il Ricco Enrico Taro.

hai carta
un foglio e sex parole
spestiche slisegni menafrito
che vogliono dire:
analgespie e tiri di rupi picche
a sfrizzo sul palamo assaj verde
perciò dico. sei ricco
e popò rinco, Enrico Taro:
fumepprista giannonese.
che nel mentre del diterbio
slacci d’olio la canzone
Fremiti d’impanto- slanguidi!
Hai segni turgidi sbrinati
ricco come un freppile d’orata
trace entro spallilo framato, allisatta.
Ma che non sas. non sas. che non sas!

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

Federico Cinti

Momenti di poesia

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: