Apposto

Mi lasci senza un alito divino
La srada si fa nemica
per qualche tempo
I posti piccoli e il cielo basso
Mi rinchiudo in una nostalgia
grande quanto una stanza
Penso a cose infinitamente piccole
Tutto il tempo che mi è dato…
Fino a raggomitolare il pensiero
Su sé stesso come una calza
Ingoio una pasticca per il mal di testa
Come fosse una distanza e
Provo il sortilegio della parola
Senza riuscire: cosa fai?
Io qui senza le tue mani
Sono un poco fottuto
Quasi ammalato
Anche il ragazzo dorme!
Lasciami un posto
Tra i tuoi capelli- fa
Che mi spenga
Come un allarme
Tra le tue dita
Amore mio.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Nonapritequelforno

Se hai un problema, aggiungi cioccolato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: