Poesia d’amore per Tiziana Cantone

​Abbiamo amato negli scantinati

Nelle case in costruzione

Nelle auto appartate

Dietro pilastri di pizzerie

Seduti su guardrail posticci

Abbiamo succhiato il seno

Del seno suo, Oh Gesù!

Ci hanno baciato il cazzo

Per ogni metro di strada lineare

Abbiamo infilato le mani

In cerca di vita

Tra chissà quante gambe

E l’abbiamo trovata

E santificata

Ci siamo fotografati, filmati,

E amati soprattutto

Per anni, o vite, o oreminutisecondi…

Ci hanno visti nascondere il volto

Con le mani in auto appannate

Mentre ci promettevamo amore

L’amore che è sempre di passaggio

E qualche volta si ferma

Col suo canto disperato

Mani bagnate, sedili sporchi e sudati

abbiamo riso un sacco,

Sul perbenismo bigotto

Sul pudore da oratorio

Sul sagrato della gogna

:Ci hanno visti? Boh

Tu li hai visti? Chi erano? Quanti?

Chi se ne frega! abbracciami!

Scopami, amami, avvicinati…

Lascia che ridano, che parlino,

Cosa vuoi che ne sappiano

Delle cose d’amore.

Così dovrebbe essere,

Così è.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: