Una stagione nel cuore

ho una stagione nel cuore
di cascate fredde e disgeli
di sigarette mai fumate che
hanno profumato di tabacco lo stipo
granate inesplose stipate nel fienile
di attacchi di panico consumati avanti ai vetri alla notte
attacchi di pane consumati avanti al frigo al mattino
ho una stagione nel cuore
e almeno sette abissi
da cui so uscire ogni volta più agilmente
ogni abisso ha una bestia a sette teste
e tutte e sette sono teste di cazzo
lo so, è una cosa che fa ridere
ed è vero che fa ridere
perché non dovrebbe essere così?
ho una stagione nel cuore
intramontabile come il cuore
alla sera fa primavera se ti vedo
e al mattino principia un inverno se sei troppo lontana
ma c’è qualcosa che nasce ogni giorno
e se ne infischia del freddo e del caldo
dice: hai visto per strada che è successo?
ed il giorno si affaccia con gli occhi commossi-
la vita.

Sogno Ad Occhi Aperti

 

mi sono svegliato all’ombra
di una rossa mongolfiera
la mongolfiera era un sogno
il sogno era un pensiero
il pensiero faceva rumore
il rumore era un vento
il vento era un viaggio
il viaggio era un profumo
il profumo era un fiore
il fiore era il mattino
il mattino era un nome
il tuo nome era il mio nome
ed io ero il bambino
che sognava all’ombra
di una morta mongolfiera

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: