SCOPARE CREMA CHANTILLY

Roma e Lazio giocano a pallone

Dallo stereo è partito Piero Ciampi

Non si sa per che motivo

Mi viene in mente Victor Cavallo

Mi viene spesso in mente Victor Cavallo

Se si parla di pallone, di mimose o di Hamburg

O di amore universale. Poi la lettura si infittisce

La luce diventa una virgola e la narrazione

Uno zigomo, la situazione un ginepro.

Certo che un ombrello non fa l’autunno

Né una rondine primavera

Ma sono le diciotto e 51

E tutte le cose che sembravano ostili

Sono distese come uno strato di crema chantilly

Sopra la coscienza. C’è una strana pace da quando

Il sole se n’è andato a fare in culo dietro la montagna

Che significa la rabbia? Che significa la vita?

Per che cosa vale la pena fare questo o quello?

La Crema prende il sopravvento. Comincia a scendere dai tetti

Fino riempire lo spazio come quando sale la marea fino alle palle

E ci viene un brivido di freddo che vuol dire che sei vivo-

Che significa? Niente. Una telefonata si è schiantata sulla carta

Prendo questo corpo con la mano

E lo porto naturalmente a camminare e poi

“la sera scende come uno squalo tra due margherite”

Ma con più crema e pezzi di trascorsi masticati già nell’aria

Ognuno è solo sul pavimento dell’allegria – recita una mosca

Io lavoro per diventare nessuno io nessuno per lavorare qualcuno

E spirlazza la voce che sdentra dal cuore:

la vita non scherza fin quando si muore

 e poi dopo c’è il buio a fare il verso al mattino

e non lo sai, ma lo hai capito

da quando sei diventato bambino.

(TITOLO CLICKBAIT)

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

Federico Cinti

Momenti di poesia

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: