La Quarantena Dei Fiori


Marzo si veste di fiori
il sole sulle colline – alla sera
fa arrossire le cime
con i pensieri più sconci – nati e cresciuti
nel bisogno di stare lontani –
quello che ho in mente
è la parola FIORI –
come il ricordo di un quadro
come ci disse Stendhal
e mette quasi allegria
e mette certo paura –
Fuck!
comincia scorrere il naso
ma è solo allergia –
il male di stagione
che rassicurazione!
qualche violetta è spuntata –
la nonna che zappa la terra
china sui campi:
una visione dal futuro –
ogni colpo di zappa
fa eco
un occhiolino di sole –
i rovi si son presi i sentieri
usando gentilezza
la confusione è una roba tecnotrasportata
il cane si è spento sullo zerbino
la strada deserta è spoglia dei suoni
fa freddo nell’ombra dei muri
lo sguardo mi dice che
ha una vertigine il cuore

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

futaki

Creations

Federico Cinti

Momenti di poesia

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: