Mezzogiorno

Terra di parole legate
Coi salici d’estate
Dove gli accenti tagliano
come rupi assolate
Terra di vocali larghe
Di valli profonde
E mulattiere fresche
Terra di voci
Bagnate nei fiumi
Andate per mare
A cercare fortune
Qui – la parola ritorno
Fa tremare ancora
II solco spaccato nel vino
E a mezzogiorno
Come una coda
Trema ancora
la campana
Del ricordo.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

La mia pasticceria

"Non c'è nessun dolce che può accontentare il palato se non è raccontato."

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

Onda Lucana

che la pecora sia sempre con Voi!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: