saponetta

mi è sempre piaciuta
l’idea di pensare alla vita
come ad una saponetta,
va’ consumata giorno per giorno
evitando inutili riposi,
altrimenti se ne intravedono le crepe…
…e poi c’è sempre la fuga col pensiero
con la quale puoi lavartene le mani…

Un pallone gonfiato

ho sempre vissuto da degenerato

dissipando la cura che mi porto dentro

per grazia ricevuta

come se non avesse alcun valore,

mi dicono essere un atteggiamento

tipico della giovinezza, ma

se sono davvero un pallone gonfiato,

allora deve esserci un grosso buco

da qualche parte

da cui perdo quotidianamente 

Vecchio maglione di lana blu

vecchio maglione

di lana blu

ne hai visti di capelli

perduti lunghi

tra le tue maglie

che si stringono

a nido d’api

intorno alla mia vita

vecchio maglione

di lana blu

quanti arrivederci

e valige e città…

vecchio maglione di lana blu

indossarti

è avere cento vite

ed oggi che ti vesto

e mi fai bello più di un tempo

il mio sorriso 

è quello dei cento amori andati

che cantano una vecchia canzone

senza malinconia

sul filo delle mie prime rughe.

vecchio maglione di lana blu 

sotto di te langue sempre

un giorno caldo.

Vecchio amico di lana blu

tutte le mani che

ti hanno fatto volare

maleducate di notte

sotto una sedia

un tavolo, un balcone…

vecchio maglione di lana blu

tutta la birra che hai bevuto negli anni

ed il vino e le ebbrezze che ti sono

scivolate addosso

come pagine d’appunti meticolosi

di un grosso esame del biennio 

vecchio maglione di lana blu

tu sarai sempre l’ inizio

di un amore,

mai la fine.

Venti piani di mobidezza

Usate pure parole accademiche 
per scrivere le vostre poesie
partecipate a mille concorsi
uno più idiota dell’altro
riempitevi le bocche
di diplomini e attestati
di violette e di amori
incanto e meraviglia
oppure di sperma 
cazzo fica culo

di sbornie colossali 
e gara di circonferenza tettorale
e di lunghezza del pene
riempite pure 
pagine e pagine di carta
con tanto di breve presentazione 
di fallito tizio piuttosto 
che di fallito Caio
Godetevi la copertina
e l’odore alifatico della stampa
ma usate carta soffice
mi raccomando 
per i vostri 20 piani
di morbidezza.

suicidistagione

dal letto

sognavo tardiva

un’Estate,

in piazza cadeva 

annunciato 

l’Inverno.

un dardo di gelo

era il sole

al mattino,

nudo al balcone

ho cercato

la morte

nell’Estate

perenne

del tuo nome.

La mia notte matura

Seduto sulla riva del giorno

aspetto che faccia buio

e che piova,

così ritrovare la pace

tra le tue braccia severe

che ad ogni gesto innamorano

ad ogni cenno pacificano,

la mia indole soltera

che scalcia e sempre distrugge

ciò che di bello

il giorno ha incontrato.

Il mio felice  tormento

La mia notte matura.

bozza testo canzone

il mare mi ricorda gli occhi lucidi

il sole oggi acceca senza splendere

la pioggia dici è polvere di venere

sono in riva a un sogno mica semplice

ho perso tutta la fiducia nella metrica

e la marea poi, che s’è abbassa senza ridere…

prima c’era un ragazzo, camminava sugli scogli

sembravo io quando ti ho detto arrivederci

poi un’onda mi ha distratto e l’ho perduto dietro al molo

e allora sembravi tu quando mi hai detto “ci sentiamo”

e non hai avuto più maniera di sorridermi

e non ho avuto più altro tempo per descriverti 

mi sono preso qualche anno per riflettere

ma ancora oggi il sole acceca senza splendere

puntodinonritorno

esiste un punto

dentro me

dimenticato dal sole cocente

dell’estate

dove le cose 

si rompono irrimediabilmente

una volta e per sempre

un punto di non ritorno

dove le cose che vi arrivano

a seconda di quanto sono pesanti

impiegano ad arrivarci  giorni mesi anni

o solo pochi istanti

tutto lì vi arriva e si trasforma

tutto si deposita sul fondo

come un ricordo accantonato

tra le sabbie immobili del tempo.

Non ho mai visto in tanti anni

nessuno ch’ abbia saputo danzarci intorno

con tale leggerezza

senza mai dare ai miei pensieri

l’idea di una imminente caduta.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Antalgica Poetica

se ne sconsiglia la visione ai maggiorenni e comunque a chi ha più di 12 anni

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

Domenick Style

Love and Society Life

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: