L’amore.


l’amore era il disegno 
color pastello delle elemenari,
nasceva nel silenzio verde
del banco caldo di sole 
alle tre del pomeriggio,
e mai subiva correzioni.
Andava bene così.

L’amore sarebbe,adesso, il silenzio,
l’attesa del tuono,che, dopo il lampo,
cresce alla distanza,il desiderio,
una tempesta dove mai arriva il tonfo,
chè cade appena prima il tempo.
il filo rosso da tagliare all’ultimo secondo.

L’amore sarà, forse,domani,
come il riposo,forse morire,
come un sorriso,
pochi denti da stampare ,
a bocca larga,
nello sguardo eterno
della morte.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

Onda Lucana

che la pecora sia sempre con Voi!!

Antalgica Poetica

L'essenziale è invisibile agli occhi ... ed anche al cuore. Beccarlo è pura questione di culo

INGVterremoti

l'informazione sui terremoti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: