I Compromessi


La buona abitudine di scrivere ogni giorno
È una pratica degna di un soldato
Non è adatta ad un ladro disperato
Né ad uno spacciatore di momenti
È la disciplina che mi manca per diventare qualcuno – me lo hanno sempre ripetuto
insieme ad altre peculiarità appartenenti a questo tempo
e se qualcuno mi chiedesse
Cosa ami di me stesso, risponderei:
L’istintivo disinteresse alla riuscita.
Mentre scrivevo queste righe
si è posato un insetto sulla soglia della finestra
Anche lui è rimasto folgorato dal gelo inaspettato
L’ho fatto entrare in casa già mezzo tramortito
So che ci siamo capiti
Uscito dalla doccia l’ho trovato nello stesso punto in cui l’avevo lasciato
Muove ancora le antenne
E questo mi rallegra
Anche se forse è troppo tardi
E forse è stato compromesso dagli eventi
Ma chi non lo è già?
La neve ha sparso la sua voce sopra i monti
Il verde di questo Aprile è ancora un poco spento
La vita e la morte sono solo due parole
Oggi questo fatto mi pare limpido
Come un cristallo in mezzo al fiume.

POSTI DI MERDA

Non è posto questo

Per la poesia

Né per una scopa

che scacci colpi setoloni

il malcontento del vissuto

Non è posto questo per la poesia

Né per una mela verbo

o un fenicottero rosso – certo

Morirebbe desiderato in quattroquattroundici

Non è posto questo per per la poesia

che sa di essere poesia e non una facezia

che sambuca il cuore e stuzzica l’ignoto

Che quindi è inesistente

Non è posto questo

Per la tegola bucata dal pensiero verticale

Né per una gentilezza simulata o

chessòio un primivespro.

Non è posto questo

Per la poesia né per un airotto

O per un flebuzio dalle piumepiatte

Non è posto questo per la poesia

Né per far quadrare i conti

Della bottega di artigiani che fa angolo

Con l’aliscafo delle sette e quarantuno.

Non è posto questo per la poesia

Né per un saluto di flebile eleganza

Che posto di merda è questo

Che mi porto dietro come una bisaccia Incollata al culo della noncuranza?

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

Medicina, Cultura, e Legge

Articoli su Medicina, Legge e Diritto, ma anche Aforismi, Riflessioni, e Poesie. Autore Stefano Ligorio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: