Arrivederci

Il desiderio di scrivere
ti coglie all’ improvviso
dopo mesi di nullafacenza
di creatività annichimorta
scoramento e noia _ e noia e scoramento
come un giorno arriva l’ape a
stiracchiarsi sulla soglia al sole
così arriva il desiderio di?
sei ancora un gatto che passeggia lungo un fiume
che saluta i fili d’erba e le persone
e le pozze d’olio dei camion in avaria
sopra le autostrade dell’andiamo a vedere se.
è così che arrivano le cose
e sai che c’è un motivo per questo fatto
che sempre c’è un motivo ad ogni cosa
ma non hai voglia di indagare
non ti importa il perché le cose arrivino
l’importante è accompagnarle
senza filosofare troppo
lungo il margine di un fiume
lungo i fianchi di un qualcosa
nel cortile garbatello dove regna infreddolito
il ricordo di amico “alberello di mimosa”
( e perché no…)
coi pensieri nelle scarpe
per tornare a vivere alle profondità perdute
dove tutto ha altri nomi da quelli conosciuti
e le cose esplodono per un arrivederci
e fioriscono le pietre
ad ogni sguardo appena affaticato
e anche le birre si innaffiano di schiuma
se cammini col passo dell’ arrivederci

L’accosaglia

l’accozzaglia prende forma
tu dici cosa senza forma
: cosa scritta prende forma
la cozza diventa aglio
l’aglio si fa respiro
il respiro: solitudine
la solitudine si fa cosa
la cosa scritta è già fiatella
il pensiero è fatto aglio
l’aglio scritto è un’altra cosa
il pensato è già accosaglia.

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

Federico Cinti

Momenti di poesia

BIBAPPALULA

Parole Diversamente ALiBi di: Michele Cristiano Aulicino

LE RECENSIONI DI ROMINA

LEGGERE FA BENE ALL'ANIMA

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: