26/8 XXXX

​26/8 xxxx
Ogni anno aspettiamo e

Infondo i fuochi non ci hanno mai aspettato

Corrono i fuochisti come lucciole nel campo

Qualcuno lancia un fischio

Che risuona tra i monti

Cosa ti aspetti? Mi chiedono…

Una busta di noccioline da sbucciare

Qualche birra

Penzoloni sul muro a fissare la valle

In piazza una musica terribile

I soliti postumi che ronzano in testa

Amori? Carezze? Due colpi di scena…

Nascono tenerezze nel deserto che porto

I vecchi nomi si mischiano ai nuovi

Spalle al comune ai caduti e al passato

Avanti è il futuro che ci pare invecchiato

Cose già viste

Questa attesa di nulla

fa  anche a meno del tempo

Aspettiamo i colori e

Che la polvere esploda

Che la valle rimbombi

Aratri luccicano nei campi

Vibrano come la carne

Suonano il teschio del tempo

L’aria ci preme sul petto

Come una domanda

Un altro colpo, il finale

Ci strappa il sorriso

Come deve essere.

Qualcosa finisce

La solita estate

Sfiorisce nei bar.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Posso venire in abbraccio?

Domani ti dico ciao e ti voglio bene

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

Medicina, Cultura, e Legge

Articoli su Medicina, Legge e Diritto, ma anche Aforismi, Riflessioni, e Poesie. Autore Stefano Ligorio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: